Hotel Indigo Verona - Grand Hotel Des Arts
Più opzioni
Prenota
  • Miglior Tariffa Garantita

Alla scoperta della Valpolicella, tra vigneti e cantine

Alla scoperta della Valpolicella, tra vigneti e cantine

Ottobre 2021

Uno dei consigli che diamo più spesso a chi desidera allontanarsi dalla città e conoscere più a fondo i dintorni di Verona è sicuramente quello di scoprire la Valpolicella. Stiamo parlando di un’area collinare di incredibile bellezza che si estende per ben 240 km2 a nord-ovest della città. È delimitata a Nord dai Monti Lessini e a Sud dal fiume Adige, comprendendo il territorio di sette comuni.

Ma perchè la Valpolicella è così famosa? Perché si tratta di una delle zone d’Italia in cui la tradizione vinicola è più radicata e in cui vengono prodotti vini apprezzati non solo in Europa, ma in tutto il mondo. Il modo migliore in cui vi suggeriamo di scoprire la Valpolicella è riservare il nostro speciale pacchetto Discover Verona che, oltre ad una bottiglia di vino come benvenuto in camera, include una visita al wineshop della pregiata cantina della Valpolicella Tommasi Family Estates, con degustazione di 4 vini.

valpolicella degustazione

Qualche cenno storico

Pensate che le prime fonti riguardanti la produzione di ottimo vino risalgono addirittura all’epoca romana e medioevale. Proprio nella zona di Castelrotto, a San Pietro in Cariano, venne emanato il famoso editto di Rotari, nel 643. Il re longobardo menziona per ben cinque volte la necessità di proteggere la vite e, per di più, legifera prevedendo multe ingenti in caso di furto dei grappoli.

L’origine del nome Valpolicella

Le ipotesi sono molte e talvolta fantasiose. La più accreditata pare essere quella per cui il nome “pulicella” rimandi a pullus, termine utilizzato per identificare luoghi con determinate caratteristiche tipiche del paesaggio fluviale. Per alcuni deriverebbe invece dal latino Vallis-polis-cellae, letteralmente “valli dalle molte cantine”, per altri ancora la derivazione è dal termine greco polyzelos, terra “dai molti frutti”.

I vini più famosi della Valpolicella

La zona è famosa in tutto il mondo per la produzione di ottimo vino rosso e il territorio della Valpolicella ne propone diverse tipologie, nate dall’assemblaggio delle uve autoctone: Corvina, Molinara e Rondinella. I più famosi vini qui prodotti sono proprio il Valpolicella, declinato poi nelle varianti Classico e Ripasso, da cui si realizza poi un’ulteriore lavorazione, il Superiore.

A fine Ottocento si sentì parlare per la prima volta di Recioto, prodotto con lo stesso metodo del Valpolicella, ma solo dopo aver sottoposto le uve ad un leggero appassimento. Bisognerà invece attendere il 1953, a Negrar, per il primo imbottigliamento del vino che ha reso la Valpolicella famosa in tutto il mondo: l’Amarone.

valpolicella storia

Non solo vino!

Vigneti e cantine sono, a ragione, le attrazioni principali della Valpolicella. Ma non significa che non ci sia altro da fare e da vedere! La zona è infatti percorsa da sentieri adatti a tutti i livelli di preparazione che si snodano tra vigneti e punti panoramici, regalando una varietà di paesaggio invidiabile. Se siete alla ricerca di un’esperienza più adrenalinica, vengono organizzati anche tour in quad o delle meravigliose passeggiate a cavallo, senza dimenticare i sempre apprezzati tour in mountain bike ed e-bike.

(Visited 12 times, 1 visits today)