Hotel Indigo Verona - Grand Hotel Des Arts
Più opzioni
Prenota
  • Miglior Tariffa Garantita

Itinerario insolito alla scoperta di Verona sotterranea

Itinerario insolito alla scoperta di Verona sotterranea

Febbraio 2023

Verona nasconde una città sotterranea a dir poco sorprendente dove è possibile ammirare da vicino siti archeologici e reperti che narrano veri spaccati di vita, sia pubblica che privata, della città scaligera in epoca romana.

Come la maggior parte delle città italiane di origine romana, anche Verona è composta da strati sovrapposti, ognuno importante testimone dell’epoca di appartenenza.

Passeggiando per Verona riconoscerete subito monumenti come l’Arena, il Teatro Romano e Ponte Pietra. Scendendo però di qualche metro – circa tre – sotto l’attuale piano stradale, vi ritroverete tra domus, vie e templi della Verona di circa due millenni fa. Se in molte città i reperti sono stati trasferiti in musei archeologici, a Verona i ritrovamenti sono stati lasciati sul posto e valorizzati da soluzioni architettoniche che ne consentono un facile accesso.

Ti invitiamo quindi ad intraprendere un vero e proprio viaggio nel tempo alla scoperta del lato più misterioso di Verona, approfondendo la sua storia antica, giusto qualche metro più in basso rispetto agli itinerari turistici più in voga.

Il Capitolium

Il Campidoglio, risalente alla metà del I sec. a.C., era il principale tempio di Verona in epoca romana, tradizionalmente dedicato a Giove, Giunone e Minerva. Si tratta di un imponente edificio collocato su una piattaforma rialzata di circa 2 metri su un lato di Piazza Erbe, un tempo foro romano.

Aperitivo nella storia

Una porzione del Campidoglio è stata rinvenuta nel piano interrato del Ristorante Maffei, dove sono visibili resti delle fondamenta del pronao, alcune colonne di ordine tuscanico e un podio in marmo.

Grazie ad uno speciale accordo tra Hotel Indigo Verona ed il Ristorante Maffei, ai nostri ospiti verranno offerti un suggestivo aperitivo di benvenuto nella cantina interrata del locale ed un imperdibile tour degli scavi archeologici in essa conservati.

Corte Sgarzarie

Un’altra parte del Campidoglio è stata ritrovata sotto la loggia di Corte Sgarzarie, non lontana da Piazza Erbe. Il sito è visitabile e sono visibili una porzione del portico sotterraneo (criptoportico) che correva attorno alla piattaforma del Capitolium, una strada pedonale lastricata, parti dei pilastri della volta e i successivi interventi altomedievali con, ad esempio, un’antica ghiacciaia.

La Domus di Piazza Nogara

Le domus romane erano le abitazioni delle famiglie patrizie, in altre parole quelle più abbienti. A Verona sono almeno quattro i siti sotterranei che presentano resti più o meno estesi e conservati di domus antiche, ma quello di piazza Nogara è particolarmente consigliato sia per estensione che per stato di conservazione.

Parliamo infatti di un’area sotterranea molto ampia, di circa 400 m². È possibile notare chiaramente il perimetro dell’abitazione e la suddivisione dei vari ambienti: atrium (cortile interno) con peristilio (porticato), triclinium (sala da pranzo), impluvium (vasca di raccolta dell’acqua) e cubicula (camere da letto). Sarà possibile ammirare anche ampie zone di pavimentazione a mosaico e persino resti dell’ipocausto (riscaldamento a pavimento).

(Visited 141 times, 1 visits today)

Hotel Indigo Verona - Grand Hotel Des Arts

View also